Chi siamo


FRANCESCO
Sono nato nel mese del dolce dormire del 1963 a Catania, una bellissima città alle pendici dell’Etna. Le bellezze della mia isola sono tante ma la “meravigliosa” festa di Sant’Agata le supera tutte.
Sono sposato da quasi ventisei anni con una donna meravigliosa: insieme abbiamo avuto due splendidi figli e tre nipoti.
"Prima" facevo un lavoro bellissimo, lavoravo il legno per costruire salotti e andavo in giro a contatto con la gente.
Sono qui da otto mesi. Ho iniziato questa esperienza del laboratorio di fotografia e stampa per arricchirmi di nuove competenze e opportunità. E sono molto contento di conoscere persone sensibili e bellissime.
Sono un ergastolano e sono in carcere dal 1990.

GIANFRANCO
Sono nato a Pedivigliano in provincia di Cosenza il 13 novembre del 1963.
Sono sposato con due figli: il più grande di anni venti e il piccolino di appena dieci. Il mio hobby è giocare a calcio, nella mia gioventù ho giocato in una squadra dilettantistica e sono tifosissimo della squadra della mia città. Dopo il calcio l’altra mia passione è andare in montagna a sciare. Qui a Saluzzo corro, ogni giorno faccio almeno 10 km. Nel cortile, ma vabbé. Qui al corso mi chiamano "il pasticcere": sembra incredibile ma anche in carcere si può fare la crema pasticcera buonissima.
Questo corso di grafica e stampa mi dà l'opportunità di imparare cose nuove.


ANDREA
Mi chiamo Andrea Giosué, e sono nato a Cardito, in provincia di Napoli alla fine dell’estate del 1960.
Provengo da una famiglia molto numerosa composta da otto sorelle e cinque fratelli. A tavola, facevamo a gara a chi si sedeva vicino a mio padre perché ci faceva crepare dalle risate con le sue battute scherzose.
Il desiderio di andare a scuola c’era ma le possibilità non erano quelle che avevano altri bambini, per cui ho lottato fin da piccolo come ad esempio quando aspettavo il rientro di mio fratello per usufruire un po’ anche io delle sue scarpe... Adesso che le scarpe le ho, ho lo stesso paura che me le rubino, quando mi allontano.
Ho imparato a leggere e scrivere in carcere e i miei figli mi correggevano le lettere che scrivevo.

GIOVANNI
Sono nato a Palermo, cinquantanove anni fa.
Sono sposato e padre di cinque figli, ho sempre vissuto in quella città bellissima in un quartiere periferico alle pendici della montagna, tra profumi di pini e zagara, arance e mandarini.
Ho lavorato in una società telefonica per circa quindici anni. Il mio hobby è la caccia, non tanto per cacciare ma per stare a contatto con la natura.
Sto frequentando il corso di grafica, fotografia e stampa e il mio scopo è arrivare ad apprendere e applicare tecniche a me sconosciute.


TOTÒ
Sono nato a Castrignano del Capo, in provincia di Lecce, due giorni prima di Natale nel 1951. Ho vissuto nel capoluogo salentino fin dall’età di nove anni. Il mio ricordo più bello dell’ infanzia è legato al mare: il faro di Santa Maria di Leuca che si trova nel punto più estremo del sud Italia, con la sua mole immensa incantava tutto con una meraviglia inimmaginabile; io rimanevo ore ad osservarlo, pensando a quanto era importante per chi navigava, per chi cercava una direzione o un posto per attraccare.
Sono sposato, ho una figlia di 23 anni che vive ancora a Lecce.
Ho frequentato corsi di lettura e scrittura creativa, mi piace scrivere e leggere tanto, attualmente sto frequentando un corso di grafica e fotografia digitale, e ne sono molto entusiasta perché sono delle occasioni per imparare delle cose nuove.

VINCENZO Sono nato a Paternò (CT) il quattordici agosto di sessantaquattro primavere fa. Ho vissuto in Sicilia tutta l’infanzia e ho lavorato fin da piccolo. A diciannove anni mi sono trasferito a Milano.
Secondo me la prima ricchezza della vita di tutte le persone è l’unione familiare, oggi più di ieri. La rovina della vita invece è non seguire più il corso naturale e la semplicità dell’essere umano. A tutt’oggi non sono ancora riuscito a farlo.
I miei ricordi più belli sono legati a un paese sperduto sulle colline bolognesi, dove ho potuto vivere con semplicità e naturalezza. Anche quand’ero a Milano mi mancava e mi manca tutt’oggi.
Avendo potuto frequentare soltanto la quarta elementare in carcere e non avendo alcuna esperienza di computer e di fotografia, ora frequento questo corso con la speranza che possa alleggerire la sofferenza dovuta alla lontananza alla mancanza di un rapporto naturale tra gli esseri umani.
((Vincenzo non c'è più. È morto una sera di giugno, tirandoci un bello scherzo... Ma tutti noi sappiamo che continuerà ad essere parte del gruppo e delle attività del laboratorio, perché la sua sedia, quella che abbracciava seduto come un mister di altri tempi, con il suo spirito ironico e la sua vena da filosofo contestatore, continuerà a parlarci di lui))


NICO
Mi chiamo Nico e sono nato 48 anni fa nella città più bella del mondo, e sono orgoglioso e fiero della mia romanità.
Sono padre di un meraviglioso ragazzo di 24 anni di nome Alessio, e penso che sia l’unica cosa buona che ho fatto nella mia vita.
Dopo molti anni ho finalmente realizzato uno dei miei sogni nel cassetto, ho avuto la fortuna di aprire 3 ristoranti, uno in Spagna e due a Roma; purtroppo con il mio arresto ho dovuto chiudere, ma ciò non toglie che come uscirò mi ritufferò in questa esperienza.
La mia grande passione è la Lazio, la mia squadra del cuore, mi ha dato tanta sofferenza ma anche grandi emozioni, sono stato per 25 anni a capo di un gruppo di ultras, la mia vita da giovanotto era solo per la Lazio e per lo stadio, mi piaceva molto fare striscioni o scrivere sopra i muri con la spray.
Per quanto concerne il corso, che dirvi è una cosa che mi piace molto, il computer già lo conoscevo però non si finisce mai di imparare, anche la fotografia è una mia vecchia passione, quindi invece di perdere tempo chiuso in cella preferisco apprendere qualcosa di nuovo.
Il rapporto con i ragazzi del corso è ottimo, speriamo di portare a termine la moltitudine di cose che ci siamo prefissati di fare.
Tra otto anni tornerò libero.

MAURIZIO
Sono nato a Genova Sampierdarena il 5 marzo di cinquant’anni fa, un quartiere popolare di Genova; ho due figli, Luca di ventisei anni avuto dalla prima convivente, e Fabiano di anni quindici dalla seconda convivente. Li adoro entrambi, loro mi danno la forza per continuare quest’ultimo periodo di sofferenza.
La mia grande passione è la SAMPDORIA, trasmessa dal mio carissimo papà deceduto dopo il mio arresto, e questa è la mia vera condanna.


LUIGI
Sono nato a Lecce il 30 novembre 1969 e mi trovo attualmente prigioniero per colpa della magistratura malata e giustizialista.
Spero di ritornare al più presto nel luogo che più mi si addice, la libertà. Tengo un blog, in cui ho scritto la mia storia.
Nessun altro commento in quanto sarebbe superfluo e riduttivo.

ECHBANI
Sono nato in Marocco il primo dell'anno del 1966. Mi sono laureato in Fisica a Marrakesh, sono sposato e sono padre di due figli.
Da parecchi anni mi trovo in Italia; ho sempre lavorato come saldatore e mi piace giocare al calcio. Sono tifoso interista!
Spero finisca presto questo incubo, mi piace frequentare questo corso e ringrazio per l’opportunità.
Mi auguro possa servirmi in futuro quando potrò vedere il cielo senza sbarre...