A Natale con chi vuoi, a Pasqua con noi

pastiera

In carcere si rinuncia a molte cose, ma non ai sapori. In occasione delle feste, poi, è tutto un risplendere di leccornie, diffondersi di profumi, sapori e con essi inevitabilmente i ricordi. Per preparare il menu di Pasqua ci sono voluti giorni, ma alla fine anche noi avevamo il nostro pranzo “à la carte”. Siete curiosi?

Eccovi accontentati:

 

Antipasti
Bruschette con salmoneFriselle con cozze, polipo e vongole (nonché detta “a zupp ‘ e cozze)

 

Piatto di portata

Agnello al “forno” con patate, aromi e verdurine

Sugo con braciole di maiale e polpette

Rinforzi

Cavatiello napoletano

 

Dolci

Signori e signore la pastiera

 

Forse vi sarete accorti che manca qualcosa… Certo, la colomba! Perché noi la mangiamo il lunedì, quando si passa dalla cucina all’infermeria per il colesterolo alle stelle!!!

 

Editor e responsabile dei contenuti per l'Associazione culturale Sapori Reclusi