Buscompany

Il pimo incontro di quest’anno l’abbiamo voluto fare con Enrico Galeano e Serena Lancione, due giovani imprenditori della Confindustria di Cuneo, che si occupano del settore dei trasporti (www.buscompany.it). Perché vogliamo subito mettere al centro del piatto quello a cui teniamo: il lavoro, e la sua centralità. Con loro abbiamo iniziato un bel percorso, vedremo dove ci condurrà. [la redazione]

Anche questa volta abbiamo avuto il piacere di conoscere due persone che arrivano dal mondo del lavoro, due imprenditori appartenenti alla confindustria, settore trasporti pubblici, sinceramente questo incontro è stato molto piacevole ed interessante, davanti a noi avevamo due persone in gamba Serena ed Enrico, che nonostante fosse la prima volta che entravano in un carcere hanno dimostrato disponibilità e sensibilità interessandosi alle nostre problematiche con molta attenzione.

Hanno apprezzato il nostro progetto, e il nostro modo di fare, sicuramente faranno parte dei nostri, e non può che essere un piacere visto che sono due persone squisite. Sarebbe cosa grata rivederli il prima possibile, abbiamo bisogno di confrontarci con persone del genere, umili e intelligenti, che sono pronte sempre a mettersi in discussione senza remore.

La loro disponibilità ci ha profondamente colpiti per il loro modo di fare e di pensare, hanno una veduta del mondo che li circonda molto positiva. Salutiamo affettuosamente Serena ed Enrico.

[Franco e Nico]

 

***

Carissimi Serena, Enrico
Ci preme dirvi che ogni qualvolta che qualcuno ci onora con la sua visita ci regala emozioni uniche che noi cogliamo con piacevole stupore, ogni incontro rappresenta uno straordinario arricchimento perché è un interagire teso a creare empatia e far cadere le barriere del pregiudizio. Quel pregiudizio ad onor del vero non l’abbiamo affatto percepito, anzi dai vostri occhi abbiamo colto sincerità e buona volontà quindi cogliamo l’occasione per esprimervi la nostra infinita gratitudine con la speranza che questo virtuoso seme germogli e prosperi in continuazioni. Un affettuoso abbraccio da tutti noi di “stampatingalera”.

Con affetto e con la speranza di rivederci presto.
[Maurizio e Giovanni]

 

Editor e responsabile dei contenuti per l'Associazione culturale Sapori Reclusi