Haiku per tutti i gusti

menu

Oggi Totò ci ha guidati nella realizzazione degli Haiku.  Io ammetto che non sapevo cosa fosse l’inversione semantica, ma lui ce l’ha spiegato e ci siamo messi all’opera a contare sillabe e a trovare parole di senso che indicassero le emozioni che volevamo trasmettere. Volevamo lasciare un segno del nostro laboratorio a chi avrebbe preso parte alla cena. Così alla fine l’idea migliore è stata quella di realizzare un oggetto-menu che potesse essere collezionato dalle persone. Un menu per ogni haiku, un menu per ogni foto di Davide Dutto messa gentilmente a disposizione.

E così eccoli qui.

[1]

Laboratorio
Analisi grafica
Pensa libero

[2]

Comunicare
Al di là delle mura
Buoni pensieri

[3]

Tremila occhi
Ci osservano bianchi
Aria libera

[4]

La fotografia
Immagine reale
Della verità

[5]

No pregiudizio
Constatare da vicino
Mondo carcere

[6]

Parole giuste
Per fare conoscere
Vite nascoste

PS: la foto in apertura del post è di Davide Dutto.

Editor e responsabile dei contenuti per l'Associazione culturale Sapori Reclusi